Alberto Baldon: «In questo triennio nessuno del Monselice si è mai tirato indietro. Avanti tutti insieme per quest’ultima pedalata»

14 maggio 2017
Alberto Baldon, classe 1985, difensore centrale

Alberto Baldon, classe 1985, difensore centrale

Avanti a testa alta, senza paura. In casa Monselice tocca al difensore centrale Alberto Baldon fare il punto della situazione a pochi giorni dalla finalissima-playoff con la Solesinese che assegnerà un posto importante nella graduatoria dei ripescaggi estivi in Promozione.
L’ultimo atto della stagione è ormai alle porte e l’atmosfera nello spogliatoio biancorosso inizia a riscaldarsi.
«Ci siamo appena messi alle spalle un altro campionato molto duro, che ci ha visti fronteggiare squadre di buonissimo livello – rivela Alberto, classe 1985 – I 64 punti finali e il secondo posto in coabitazione con la Solesinese sono più che meritati: peccato non siano stati sufficienti per chiudere davanti a tutti. Ognuno di noi ha sudato e faticato nove mesi per portare a casa questo bottino, che ci ha permesso di staccare il resto della concorrenza. In premio abbiamo avuto questa ulteriore opportunità, una finalissima-playoff con una compagine del nostro livello, almeno stando ai punti in classifica. Il campo dirà chi si meriterà il gradino più alto del podio».
Che clima si respira in queste ultime ore di vigilia?
«Cercheremo di arrivare a questa grande sfida pronti, carichi e soprattutto uniti. Dovremo avere tutti lo stesso spirito e la stessa voglia di vincere. In questo triennio dopo la rinascita della società, nessuno del Monselice si è mai tirato indietro: giocatori, dirigenti o tifosi. Quindi testa bassa e facciamoci tutti insieme quest’ultima pedalata».


Momenti Storici

  • Immagine
  • Immagine
  • Immagine
  • Immagine
  • Immagine
  • Immagine

Parlano di noi

  • Parlano di noi
  • Parlano di noi
  • Parlano di noi
  • Parlano di noi